NEWS RACING 11 ottobre 20

NORTHWAVE: PIOGGIA DI MEDAGLIE AI MONDIALI DI XC E ALLA COPPA DEL MONDO DI MARATHON

Ai mondiali di XC di Leogang, la francese Loana Lecomte conquista la maglia iridata Under 23, l’italiana Eva Lechner vince una meravigliosa Medaglia d’argento Elite così come lo svizzero Mathias Flückiger che crea il “caso Gilet nero”. Al Isola d’Elba, Martin Stošek vince la Capoliveri Legend Cup, prova di Coppa del Marathon. Un week end, quello dei Mondiali austriaci e della Coppa del mondo Marathon all’Isola d’Elba, nel quale gli atleti Northwave della MTB hanno regalato fantastiche medaglie e vittorie! L’ottima partenza si è vista già il venerdì, quando è andata in scena la prova Under 23 donne. Ad imporsi è la francese del Massibike Team, Loana Lecomte che qualche giorno fa si era imposta addirittura nella categoria Elite in Coppa del Mondo, battendo la campionessa del mondo in carica Ferrand Prevot. Ad ancora 21 anni, per questi Mondiali ha comunque preferito competere nella sua categoria e dominando tutta la gara. Eva Lechner, nella categoria Elite in programma il sabato, regala all’Italia e a Northwave un’altra bellissima medaglia d’argento. La campionessa trentina ha conquistato il secondo posto alle spalle della francese Pauline Ferrand Prevot, già maglia iridata nel 2019. La Lechner è stata protagonista di una rimonta spettacolare durante l’ultimo giro dove, con un’accelerazione in salita e la discesa fatta “ad occhi chiusi”, ha raggiunto proprio negli ultimi metri prima dell’arrivo l’australiana Rebecca McConnell. Queste le parole di Eva Lechner dopo le premiazioni: “Sono rimasta sempre tra le prime dieci sin dalla partenza. Giro dopo giro mi sono portata avanti e ho lottato per il quarto posto con la svizzera Sina Frei, quando l’ho superata al penultimo giro ho messo nel mirino l’australiana Mc Connell che ho visto stava iniziando a calare il ritmo. Sono riuscita a superarla in discesa, poi lei ha reagito e mi ha di nuovo sorpassata, ho tenuto il mio ritmo senza forzare e l’australiana ha fatto un errore cadendo in discesa e così mi sono riavvicinata. All’ultima curva ero alla sua ruota e l’ho superata in volata nel rettilineo finale. Ci ho creduto fino alla fine, sapevo di stare bene e di poter lottare con le migliori, ma di conquistare così una medaglia d’argento proprio non me lo aspettavo”. La vice campionessa del mondo poi passa alle dediche. “Ringrazio tutti quelli che mi stanno vicino a cominciare dal mio allenatore Luca Bramati e alla squadra Trinx Factory Team che mi supporta al meglio nell’attività. E ringrazio anche Dio che mi ha dato la forza di arrivare a questa medaglia e mi ha dato il talento per riuscire a fare quello che ho fatto nella mia carriera”. Nella categoria più attesa, quella degli uomini Elite, il funambolo Mathias Flückiger del Thömus RN Swiss Bike Team conquista un argento mondiale tanto inaspettato quanto meritato. Fino a pochi giorni fa non sapeva nemmeno se sarebbe partito a causa del forte raffreddore e mal di stomaco. Ecco quindin risolto il mistero del gilet Northwave che ha coperto la maglia della Nazionale Svizzera. Come afferma Mathias, “...semplicemente per coprirmi lo stomaco dal freddo...” Continua dicendo: "Ragazzi, vi dico una cosa. Quello che è successo negli ultimi dieci giorni è così folle, come il 2020 in generale. Sono arrivato a Nove Mesto in gran forma poi, prima ho avuto problemi di stomaco e successivamente mi sono ammalato. Avevo un forte raffreddore. Immaginatemi in queste condizioni 6 giorni prima dei mondiali. Chi pensava che potessi correre per l'argento?” In gara, Flückiger inizia molto bene e tiene il gruppetto di testa ad inseguire Jordan Sarrou che voleva imporre immediatamente il suo ritmo. Il francese, infatti, partito subito forte, ha fatto gara a se, lasciando la “battaglia” solo per le altre posizioni del podio. Flückiger riesce a suo agio nelle condizioni scivolose e fangose del tracciato e riusce così a staccarsi, metro dopo metro, dal resto del gruppo di inseguitori. Solo nell'ultimo giro il francese Titouan Carod ha nuovamente raggiunto il Flückiger che ha immediatamente risposto addirittura con il miglior tempo sul giro e andando a conquistare una meritata medaglia d’argento. A Capoliveri, Isola d’Elba, è andata inscena una delle più importanti classiche del circuito Marathon, la “Capoliveri Legend Cup” valevole come prova di Coppa del Mondo e pre-Mondiale 2021. La gara di quest’anno è stata particolarmente sentita dagli atleti proprio perchè questo stesso circuito ospiterà, il prossimo anno, i Campionati del Mondo di Marathon 2021. La gara si è disputata con condizioni meteo e del percorso perfetti. Al via, Martin Stošek prende subito la testa della gara, consapevole che il tracciato e l’altimetria si addicevano alle sue caratteristiche. Al termine degli 80km e i 3000mt di dislivello, l’atleta della Repubblica Ceca che corre per la Future Cycling Northwave Team va a tagliare il traguardo davanti all’austriaco Daniel Geysmayer e all’italiano Samuele Porro della Trek. Una vittoria importantissima sia per la classifica di Coppa del Mondo 2020 che per i Mondiali del prossimo anno nello stesso circuito.